Assassinio sul Nilo

16/02/2015

Assassinio sul Nilo senza Poirot. La cosa può stupire i fans del celeberrimo giallo, una delle macchinazioni più diaboliche e ben congeniate di Agatha Christie, reso ancora più celebre dal film del 78 con un cast stellare, ma la riduzione teatrale è stata operata dalla Christie stessa dieci anni dopo la pubblicazione del romanzo, e Poirot non vi figura. La versione per il palcoscenico, che possiamo apprezzare al Teatro Carcano di Milano fino a domenica 1 marzo con la Compagnia Attori & Tecnici, snellisce il testo di alcuni personaggi ed eventi ma mantiene intatto il perfetto incastro e lascia l’indagine in mano ad uno degli stessi sospettati.
Per i giallisti e i cinefili è in gioco il confronto libro-film-spettacolo teatrale con tutte le variazioni del caso, prima fra tutte il menzionato personaggio di Canon Pennefather, interpretato da un sempre bravo Carlo Lizzani, che racchiude in sé il personaggio originale dell’avvocato e quello dell’investigatore, ma per nulla super partes e quindi carico di ambiguità, poi la scena che inizia direttamente sul Nilo, senza antefatti, con un primo atto che precede il delitto e un secondo incentrato sull’indagine. Gli amanti del teatro, oltre a divertirsi con un grande classico della letteratura gialla, avranno il piacere di ritrovare la Compagnia Attori & Tecnici di nuovo alle prese con Agatha Christie. Dopo Trappola per Topi e La Tela del Ragno eccoli al loro terzo incontro con la Signora del Giallo per eccellenza e, sempre con ritmi perfetti, il mistero è servito.
Viviana Toniolo è un’esilarante arpia snob, Elisa di Eusanio la donna tormentata, Roberto della Casa un divertente medico tedesco e via così a coprire tutti gli stereotipi: Viviana Picariello l’ingenua romantica, Claudia Crisafio la femme fatale, Stefano Messina il personaggio pesantemente faceto in ogni occasione e ancora Sebastiano Colla, Annalisa Di Nola, Luca Marianelli e il già citato Carlo Lizzani. Sempre con ironia, la regia di Stefano Messina introduce la vicenda in un clima tipicamente egizio con assalto ai turisti in partenza per la crociera sul Nilo. Un piacere in più: l'eleganza dei costumi Anni Trenta.
Lo spettacolo sarà poi in tournée nel nord Italia fino al 19 aprile.

Gabriella Aguzzi