Vedremo al Piccolo

17/07/2009

Scoperte, riscoperte e proposte inattese: così si può sintetizzare la prossima stagione del Piccolo. Sarà l’occasione per avvicinarsi a un autore molto noto all’estero ma non in Italia: dello svedese Lars Noren verranno messi in scena 20 Novembre, un monologo ispirato all’eccidio di Colombine con la regia di Fausto Russo Alesi e la commedia nera Dettagli diretta da Carmelo Rifici. Ma sarà anche l’occasione per riscoprire dei classici, come due piece di Federico Garcia Lorca con Donna Rosita Nubile e La casa di Bernarda Alba entrambe con la regia di Lluis Pasqual. Sarò un nuovo incontro con Shakespeare con Il mercante di Venezia e la riproposta di Sogno di una notte di mezza estate (nella foto di Marcello Norberth) messi in scena da Ronconi, con Pene d’amor perdute con la regia di Dodin e Macbeth con la regia di Donnellan.
Tra le nuove produzioni ci sono anche delle sorprese, come Roberto Saviano che, oltre che autore sarà anche interprete di La bellezza e l’inferno, un gruppo di studenti che ha preparato Alice. O ancora John Turturro autore e interprete di Italian Folktales.
Tra gli spettacoli ospiti troviamo Passaggio in India dal romanzo, Il birraio di Preston di Camilleri, L’anima buona del Sezuan di Brecht con Mariangela Melato, Iliade con Sebastiano Lo Monaco, Edipo re con Branciaroli. Il signore del cane nero di Laura Curino, Un certo signor G da Gaber, Dario Fo e Franca Rame con Ambrosius e All’improvvisa in prima assoluta, La menzogna di Pippo Delbono anche regista ispirato alla tragedia della Thyssen, Le sedie di Ionesco.
Dopo la riapertura il 12 dicembre dal 28 gennaio riprenderannogli spettacoli anche nella sala di via Rovello, che chiuderà la stagione dal 14 al 27 giugno con il Macbeth con la Compagnia marionettistica dei Colla.

Valeria Prina