Wall Street - Il Denaro non dorme mai

22/10/2010

di Oliver Stone
con: Michael Douglas, Shia La Beouf, Josh Brolin, Carey Mulligan, Eli Wallach

Ci sono due misure per giudicare Wall Street. Sotto il profilo tecnico siamo di fronte – e lo sappiamo bene – ad un signore che sa come muovere la macchina da presa. Ancora una volta infatti Oliver Stone ci incanta e stordisce con un caleidoscopio di riprese da capogiro e il mondo frenetico di Wall Street si traduce in una costante frenesia visiva: ruota addosso ai protagonisti con insistenza, risale lungo i palazzi di vetro che imprigionano sogni di avidità, precipita come un castello di dadi al crollo della Borsa. Ma ciò che racconta è scontato e trasudante retorica, salvato solo dal ritmo avvincente di alcune impennate narrative.
Nella sua denuncia alla giungla spietata di Wall Street la storia non ha sapore di nuovo ma di ovvio e risaputo, e anche un po’ di predicatorio. Giganteggia la figura di un Gekko vent’anni dopo, invecchiato, solo e malmesso dopo la galera, che si ritrova quasi anacronistico di fronte ai nuovi squali e ai nuovi sciacalli, ma ancora con la voglia di combattere e una buona dose di cinismo ad armarlo. E le nostre simpatie di spettatore alla fine sono con lui, anche perché a giocare il ruolo di onesti e idealisti ci sono una figlia sempre in lacrime e decisamente insopportabile e il futuro genero alla ricerca di un nuovo mentore e sottilmente affascinato da Gekko, ma interpretato da un insulsissimo Shia La Beouf. Ad aggiustare il tutto arriva un finalino ottimista che rende tutti felici e contenti e a questo punto, se voleva essere un j’accuse, il film non ha la forza di azzannare abbastanza a fondo.
Restano l’ottima e carismatica interpretazione di Michael Douglas che torna ad uno dei suoi ruoli più celebri senza temere il confronto con se stesso, ma con rinnovato vigore, e il piacere di un sequel che non perde smalto e si confronta con la nuova realtà senza tradire il vecchio spirito.  Non poteva mancare il cameo di Charlie Sheen.

Voto: 6,5

Gabriella Aguzzi