Il Regno di Ga’Hoole – La Leggenda dei Guardiani

02/11/2010

di Zack Snyder
con: Animazione

Un’avventura con soli gufi come personaggi per raccontare la meraviglia di diventare protagonisti delle leggende in cui si è sempre creduto. E’ quanto accade al giovane Soren, gufo sognatore, che si trova faccia a faccia con i suoi miti e diviene lui stesso l’eroe di una fantastica avventura, volando oltre gli Oceani e trovando il coraggio di affrontare un’epica battaglia, combattendo a fianco dei suoi mitici Eroi, i Gufi Guardiani che vivono all’ombra del Grande Albero, per salvare i propri amici ridotti in schiavitù.
La Saga fantasy di Kathryn Lasky approda così al Cinema con i primi dei suoi 15 libri, ma è proprio la vicenda narrata la parte meno affascinante del film di Snyder che fa leva su un’animazione accuratissima (la varietà di gufi portata sullo schermo è incredibile, così come il movimento delle piume e l’espressione che li caratterizza), sulla forza spettacolare degli scenari – antri a tinte fosche contrapposti e vertiginosi fiammeggianti spazi aperti - e, naturalmente, sull’uso del 3D. Eppure ne offriva di spunti, dal conflitto tra fratelli, che si ritrovano a combattere l’uno contro l’altro su fronti opposti, al confronto con il proprio Mito che diviene realtà, impersonato dal vecchio gufo guercio ancora sorretto da una dose di eroica follia. Tutto però rimane nell’ambito della favoletta per bambini, pubblico al quale il film è destinato, e questo era l’intento del regista di Watchmen e di 300: rivolgersi per la prima volta a loro raccontando un viaggio per inseguire i propri sogni. Eppure le sequenze che si ricordano sono proprio quelle più cupe e sanguinarie, e il regista torna a dare il meglio di sé nel clangore di un’epica, adrenalinica, battaglia, anche se vissuta da gufi armati dei loro artigli.
Un rammarico che non lo si possa gustare con le voci originali di Helen Mirren, Geoffrey Rush, Hugo Weaving.

Voto: 6

Gabriella Aguzzi