Love & Secrets

31/05/2012

di Andrew Jarecki
con: Ryan Gosling, Kirsten Dunst, Frank Langella

Una storia d’amore che gradualmente assume le tinte nere del thriller, di pari passo con l’inquietante trasformazione del suo protagonista. Uno dei più controversi casi insoluti americani ricostruito come un giallo, tra realtà e romanzo, scavando nella psiche dell’indiziato per dare un senso compiuto ai tasselli dello sconcertante puzzle.
Il film di Andrew Jarecki si ispira infatti alla vicenda di Robert Dunst, figlio di un facoltoso magnate del mercato immobiliare, che vent’anni dopo la misteriosa scomparsa della moglie viene processato sotto l’accusa di aver ucciso il suo vicino di casa e averne fatto a pezzi il cadavere, dove si era rifugiato conducendo una nuova vita e fingendosi una donna muta. Tra i due fatti di cronaca nera un terzo oscuro delitto: la brutale uccisione di un’amica di Dunst. Partendo dagli atti del processo Jarecki ne racconta e romanza la storia, senza farne il classico legal thriller e senza neppure concentrarsi sull’eccentrità grottesca del suo protagonista. Cambiando nomi e contorni (Robert Dunst nel film diventa David Marks), racconta ciò che più gli preme, la lenta discesa agli inferi di un uomo fragile e turbato, intrappolato in una vita non sua, che da una storia d’amore contrastata precipita nel gorgo oscuro dei delitti.
Per buona metà del film l’apparenza è quella della love story di due giovani sposi col sogno di una vita idilliaca nel Vermont lontano dall’impero paterno, ma su David aleggiano alcune ombre: l’oppressione prepotente del padre, il lontano suicidio della madre che gli ha segnato la vita, gli improvvisi scontrosi silenzi.... Ci è chiaro da subito che in David vi è qualcosa di storto che presagisce l’incombere di una tragedia. La scelta narrativa è quella di escludere le sue improvvise esplosioni di violenza, mostrandolo come un personaggio tenero e insicuro che inizialmente gode delle nostre simpatie, per cui stentiamo a credere nella sua crudeltà, guardandolo con gli occhi della moglie, che ne è innamorata ma lo teme. La bella e intensa interpretazione di Ryan Gosling ne restituisce tutte le ambiguità e lo segue nelle sue infinite sfaccettature. Un film la cui tensione cresce impercettibilmente, riportandoci all’interno di un noir prima che ce ne rendiamo conto.

Voto: 7

Gabriella Aguzzi