Chef

01/07/2012

di Daniel Cohen
con: Jean Reno, MichaŽl Youn

Chi non ha pensato a Ratatouille? Molti (e deliziosi) sono i film incentrati sulla cucina, ma le analogie tra “Chef”, storia di un  disoccupato cuoco di talento che entra nel regno culinario del suo grande idolo in crisi creativa risollevando le sorti del mitico ristorante e la storia del topino mago della cucina sono molte, con tanto di prova finale davanti ai critici.
Il regista Daniel Cohen ha avvertito doveroso per il cinema francese realizzare un film tutto incentrato sull’arte culinaria e il suo “Chef” fa leva sulla simpatia degli interpreti, un Jean Reno irascibile e un po’ sovrappeso che riassume le megalomanie dei grandi artisti e un Michaël Youn con tutto l’entusiasmo del sognatore, e sull’empatia creata dal loro comico duettare. Strizza l’occhio alle nuove mode culinarie, deridendole simpaticamente, così come ironizza sulle manie perfezionistiche dei due chef. Come un film sulla cucina esige, osserva scrupolosamente la ricetta per una buona riuscita, dosando sapientemente tutti gli ingredienti. Gli scivola un po’ la mano nel sentimentalismo, e lì lo zucchero abbonda, ma per il resto ne esce una commedia piacevole e divertente, dai ritmi ben calibrati, tutta da gustare.

Voto: 6,5

Gabriella Aguzzi