Now you see me

22/06/2013

di Louis Leterrier
con: Jesse Eisenberg, Mark Ruffalo, Morgan Freeman,Woody Harrelson, Isla Fisher, Mélanie Laurent, Michael Caine

C'è un sottogenere ben definito nella cinematografia poliziesca: il film a imbroglio. La trama gira attorno alla truffa che i protagonisti inscenano ai danni di qualcun altro, prendendo nel frattempo in giro lo spettatore: credi di vedere una cosa e alla fine ooooh , stupore! – il buono è cattivo, il cattivo è buono, il morto è vivo e via così. La trovata di “Now you see me” (letteralmente: Ora mi vedi, frase che richiama il classico gioco di prestigio- ora mi vedi ora non mi vedi, tac sono comparso alle tue spalle) è quella di utilizzare una figura classica dell'imbroglio, il mago illusionista, per una storia di questo genere, mescolando “La stangata” con “The Prestige”. Così vediamo un gruppo di eccellenti prestigiatori-rapinatori inseguiti da FBI e Interpol nonché da un ex mago che si diverte a scovare i ciarlatani. Ma nella serie di spettacoli che i ragazzi mettono in scena in giro per il mondo c'è in realtà una missione di vendetta. Che lo spettatore sagace può facilmente indovinare nella sostanza, ma che arriva comunque come un colpo di scena addirittura un tantinello forzato (anche se tutto quadra, va detto a onor dello sceneggiatore).
C'è poco da dire sulla pellicola: routine di ottimo professionismo, divertimento, azione, gran bel cast, effetti visivi efficaci, dialoghi brillanti e nessun senso, perché il film volutamente ha il solo scopo di intrattenere stupendo, come un buono spettacolo di illusionisti di Las Vegas. Del resto cos'è il cinema se non illusionismo su larga scala? Caso mai è una pecca che il film dovrebbe andare in crescendo, mentre al contrario inizia molto bene e poi va via via scemando verso un finalino alquanto fiacco. Pazienza. Se volete fare turismo seduti in poltrona e staccare la spina per un paio d'ore con un discreto divertissement, questo è il film adatto.

Voto: 6,5

Elena Aguzzi