Shutter Island, in DVD e Blu-Ray

25/08/2010

di Martin Scorsese
con: Leonardo Di Caprio, Mark Ruffalo, Ben Kingsley, Michelle Williams, Emily Mortimer, Max von Sydow, Jackie Earle Haley, Patricia Clarkson, Elias Koteas

Il tema della violenza, quasi un filo conduttore nella cinematografia di Martin Scorsese, torna  prepotentemente in questa sua incursione nel genere noir, incursione per la quale si affida alla lezione stilistica di Fritz Lang, Alfred Hitchcock, Roman Polanski e Orson Welles. Con gusto impeccabile e rimandi figurativi all'espressionismo, ci racconta una storia di destino, follia, apparenze ingannatrici, con un'abile costruzione “ a scarto” in cui tutte le informazioni che ci vengono date, ci vengono successivamente tolte per depistarci su un'altra direzione, la quale a sua volta viene surclassata da una nuova informazione e così via fino al momento finale di “agnizione”.
Il problema, è che, se non si è dei totali sprovveduti, arriva un certo momento (che può essere a 20 minuti dall'inizio o dalla fine, a seconda della sagacia dello spettatore) in cui si riesce ad afferrare il bandolo della matassa, e da allora il giochino si rompe, diventando ripetitivo. Ma siccome Scorsese è un grande, ecco che riesce a ricatturare l'attenzione con qualche trovata visiva che rimette sull'attenti il pubblico in odor di noia. Fino alla fine. Dove una battuta, l'ultima, si rivela essere il primo tradimento alla lettera, e allo spirito, del libro di Dennis Lehane. Già il sottofinale è fin troppo esplicativo, sottolineato e, nel caso qualcuno fosse particolarmente duro di cervice, ribadito. Ma con un colpo di genio narrativo Lehane riporta la storia, con la scena finale, nel territorio dell'ambiguità. Non così il film di Scorsese: per quanto l'ultima frase sia bella e triste, non lascia spazio al dubbio, in una storia che invece si nutre di dubbio.
Che dire, dunque: ci è piaciuto “Shutter Island”? Sì. E molto. Ma più da un punto di vista intellettuale ed estetico – non c'è una sola inquadratura o particolare che sia fuori posto; e che cast, ragazzi! - che emotivo. In una sequenza de “La finestra sul cortile”, Thelma Ritter chiedeva a James Stewart che difetto potesse trovare nella fidanzata Grace Kelly,  e lui rispondeva “è troppo perfetta”. Ecco. “Shutter Island” è un film che va  visto, rivisto (sapendo la soluzione del mistero, si apprezzano di più i dettagli) e si fa sicuramente, senza alcuna reticenza, ammirare. Ma, per l'appunto “ammirare”, non “amare”

SHUTTER ISLAND LIMITED EDITION DVD + GRAPHIC NOVEL
Audio: DD 5.1 italiano, inglese
Sottotitoli: italiano per non udenti; inglese
Formato Video: 2.35:1 16:9
Durata: 133’
VM 14 anni
Extra: “Dietro le persiane” – Backstage, “Nel faro” – approfondimenti psicologici e psichiatrici - Trailer
Graphic Novel: “Shutter Island” di Dennis Lehane – Graphic Novel; adattamento di Stefano Ascari e Andrea Riccadonna – Edizioni BD

SHUTTER ISLAND - Blu Ray
Audio: DolbytrueHD 5.1 italiano; DTS-HD Master Audio inglese
Sottotitoli: italiano per non udenti; inglese
Formato Video: 2.35:1 BD50
Durata: 139’
VM 14 anni
Extra: “Dietro le persiane” – Backstage, “Nel faro” – approfondimenti psicologici e psichiatrici - Trailer

Voto: 7,5

Elena Aguzzi