La ragazza del treno

12/11/2016

di Tate Taylor
con: Emily Blunt, Haley Bennett, Rebecca Ferguson, Justin Theroux, Luke Evans

Un dramma, un mistero unirà per sempre tre donne, Rachel, Megan e Anna. Dal finestrino del treno Rachel, che non ha più una vita dopo la fine del suo matrimonio e la spirale dell’alcol che l’ha inghiottita, osserva scorrere altre vite: quella di Anna, che ha preso il suo posto, e quella di Megan, che rappresenta alla sua fantasia ormai malata la felicità coniugale perfetta e irraggiungibile. Basta che un’immagine apparsa velocemente oltre il finestrino infranga questo quadro incantato, rivelando un frammento della vera Megan, sensuale e tormentata, che la mente disturbata di Rachel precipita nell’incubo.
Da qui si snoda un avvincente giallo, che ruota tutto attorno ad un’enigmatica sparizione e ai vuoti di memoria. La Ragazza del treno rientra a pieno diritto in quel filone thriller la cui tensione sta tutta nel confine tra verità da far emergere e verità da rimuovere, e affonda in quel buio di ricordi spezzettati e nella paura di aver commesso un’azione orribile. L’alcolizzata Rachel è immersa in una confusione che mescola allucinazione e ricordo, in continuo dubbio tra vittima e colpevole.
Il film sa appassionare come un giallo classico, gioca sulla scansione temporale e conduce l’indagine investigativa in contemporanea all’indagine nella mente della protagonista. Il che fa perdonare anche qualche goffaggine di sceneggiatura.

Voto: 7

Gabriella Aguzzi