Non Ŕ un paese per giovani

29/03/2017

di Giovanni Veronesi
con: Filippo Scicchitano, Giovanni Anzaldo, Sara Serraiocco, Sergio Rubini, Nino Frassica

Prima di tutto qui non troverete sinossi inutili del film in questione poiché credo che un film debba essere visto non letto in poche righe, quindi andate al cinema...
Questo nuovo film di Giovanni Veronesi è un'opera intensa, intriso di emozioni forti, spiazzante, sempre in bilico fra commedia e dramma sentimentale, ma non solo...
Non solo perché questo bel film affronta con coraggio temi scottanti e improcrastinabili - la fuga dei giovani dal nostro Paese per mancanza di lavoro e di prospettive di un futuro, il confronto-scontro fra diverse generazioni - ma soprattutto è un'opera che declina vari aspetti dell'amore.
Amore sotto tutte le forme; l'amore fra uomo-donna, amore come amicizia virile e fraterna, ma anche e soprattutto fra padri e figli.
È  un film estremamente importante nella filmografia di Veronesi perché si sente fortissima un'urgenza di comunicare il proprio pensiero sui temi sopracitati ma al  contempo è un grandissimo omaggio alla grande Commedia all'Italiana dei maestri Monicelli, Risi, Scola etc, nelle quali si rideva e molto, ma che  ad un certo punto  viravano nel dramma dando una bella mazzata sui denti ed al cuore dello spettatore; proprio come riesce a fare Giovanni Veronesi in questo film, maturo, probabilmente, anzi direi sicuramente uno dei suoi film più riusciti.
Giusto per trovare il pelo nell'uovo, bisogna concedere che qualche passaggio in fase di sceneggiatura non è del  tutto fluido, ma sono piccoli imperfezioni  che non vanificano per niente il risultato finale dell'opera.
Ottimi tutti gli interpreti da Filippo Scicchitano, Giovanni Anzaldo, Sara Serraiocco, Sergio Rubini e Nino Frassica.
Struggenti ed emozionanti le musiche di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro.
Un film italiano da vedere,  che ha le qualità per durare nel tempo.

Voto: 7

Ettore Calvello